Congiuntivite: definizione, sintomi, cura

congiuntivite
Salute
Si sente sempre più spesso parlare della congiuntivite e dei disturbi che essa può causare. Innanzitutto è bene specificare che si parla di infiammazione a livello della componente che si trova nella parte interna delle palpebre. Inoltre questa infiammazione riguarda anche la congiuntiva, ovvero la parte anteriore dell’occhio, causando i comuni disturbi di questo tipo di problema. Soprattutto la congiuntiva è una zona che viene particolarmente presa di mira da agenti patogeni e tossine che possono causare i tipici sintomi della congiuntivite. Bisogna considerare che proprio la presenza di allergeni, tossine ed altri agenti può determinare l’infiammazione tipica.

Ricordando anche che il tipico rossore degli occhi in presenza di congiuntivite è determinato dallo stesso meccanismo dell’infiammazione che prevede la presenza di vasi sanguigni a livello superficiale che sono particolarmente dilatati. Bisogna anche sottolineare che si parla di diversi tipi di congiuntivite in base alla causa che determina questo tipo di problema. Infatti c’è quella batterica e quella virale, caratterizzate da sintomi simili ma da agenti patogeni completamente differenti. Anche il trattamento che bisogna adottare è completamente diverso, mentre c’è quella irritativa che può essere causata da fattori come il caldo o anche il vento forte. Quella allergica invece si manifesta nel momento in cui le difese immunitarie dell’organismo rispondono nei confronti di un certo agente visto come pericoloso.

I sintomi della congiuntivite: cosa bisogna sapere

Bisogna fare attenzione sempre a riconoscere nel modo giusto i sintomi tipici della congiuntivite in maniera tale da agire tempestivamente con una cura idonea. Il primo sintomo che si manifesta in maniera alquanto evidente per quanto concerne la congiuntivite è il rossore degli occhi. Si tende infatti ad avere un occhio infiammato e con una colorazione sanguigna per via della notevole dilatazione dei vasi. Tenendo anche presente che nel momento in cui si soffre di congiuntivite potrebbe presentarsi anche una secrezione maggiore a livello oculare: questa può essere sia purolenta e più densa, che acquosa e quindi semplicemente fastidiosa. La natura della secrezione dipende molto dal tipo di agente che ha determinato il problema della congiuntivite. Tra i sintomi va annoverato anche il senso di bruciore diffuso a uno o anche a entrambi gli occhi. Bruciore che si unisce anche alla sensazione di occhi appiccicosi o di avere dei granelli di sabbia all’interno. I sintomi tendono ad essere particolarmente evidenti soprattutto nelle prime ore della giornata e quindi subito dopo il risveglio. Non manca anche la possibile presenza di gonfiore a livello delle palpebre, segno evidente che c’è qualcosa che non va. Nel momento in cui si avverte un sintomo del genere è bene provvedere immediatamente ad avvisare il medico o oculista di fiducia. In questo modo verrà scelta la terapia più idonea e che soprattutto possa essere la meno aggressiva possibile.

Prevenzione e rimedi utili per la congiuntivite

Quando si parla di congiuntivite virale o batterica bisogna considerare che si tratta di un disturbo contagioso. Questo significa che è bene fare attenzione alla prevenzione: ecco perché bisogna evitare il contatto ripetuto con asciugamani ed indumenti intimi usati dalla persona affetta. Oltre a considerare che, nel caso delle donne, è bene evitare anche l’utilizzo di make-up e cosmetici che hanno toccato l’occhio al momento dell’infezione. Sicuramente bisogna evitare anche il contatto diretto con le secrezioni degli occhi affetti da congiuntivite. Un altro aspetto riguarda invece la cura della congiuntivite che prevede diverse soluzioni. Partendo dai farmaci che sono efficaci nella cura di questo disturbo molto diffuso. Infatti i colliri a base di antibiotici sono quelli di maggior utilizzo nel momento in cui si parla di congiuntivite batterica, mentre un antivirale diventa necessario per quella determinata da virus. Bisogna tener conto che nei bambini è meglio usare una crema oftalmica di più semplice applicazione, mentre ci sono anche alcuni rimedi naturali alquanto convenienti. Uno dei migliori è quello di fare degli impacchi con le bustine di thè a livello degli occhi. Infatti il thè contiene delle sostanze attive contro l’infiammazione e che sono utili per lenire i disturbi della congiuntivite. Anche un olio essenziale a base di camomilla può essere di grande aiuto.
Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

psicologia di coppia
Salute
Psicologia di Coppia: Quali sono le strategie per restare uniti a lungo

La vita di coppia presenta una serie di piccoli considerando spesso inficiati dai ‘misuderstanding’, le incomprensioni del dialogo. Percentualmente le cause dei litigi sono davvero relative alle incomprensioni reciproche, la concezione della conoscenza tra partner alterata dalla considerazione soggettiva e non oggettiva. Una visione distorta, non a fuoco, della realtà …

integratori alimentari
Salute
Integratori di ferro: differenza tra farmaceutici e naturali

Quale è la differenza tra integratori di ferro naturali e farmaceutici? Quando possono essere utili? Quando invece non è il caso di assumerli? Sapendo che nel nostro corpo il ferro è una sostanza fondamentale, bisogno anche essere ben informati quando si pensa di aver bisogno di un integratore e nella …

pillola
Salute
Effetti collaterali della pillola: 5 rimedi per ridurre i disagi

La pillola è un anticoncezionale utile e sicuro non solo per prevenire gravidanze indesiderate, ma è anche efficace per alleviare ulteriori disturbi. Questo contraccettivo è molto diffuso in tutto il mondo e viene utilizzato da più di cinquant’anni. Tuttavia, come molti medicinali, anche la pillola prevede alcune controindicazioni che si …